Browse By

Francesco Milleri al “Corriere della Sera”: EssilorLuxottica “un campione europeo senza pari”

L’AD Francesco Milleri lo ha ribadito nell’intervista rilasciata al “Corriere della Sera” lo scorso 14 marzo: “Abbiamo creato un campione europeo senza pari”. Le parole dell’AD trovano conferma nei numeri presentati da EssilorLuxottica nei giorni precedenti: i “migliori di sempre” come ricorda il quotidiano e con “previsioni positive per l’attuale e per i prossimi anni”. L’AD ne ripercorre la storia nell’intervista e parla degli obiettivi futuri: “Questa non è una Luxottica semplicemente trasformata, ma un progetto imprenditoriale totalmente nuovo di cui Luxottica è stato il perno. Se Luxottica, quattro anni fa, realizzava circa 9 miliardi di ricavi, oggi parliamo di una realtà da oltre 21 miliardi. Di una società che ha superato gli 80 miliardi di capitalizzazione e vuole arrivare ai 100. E che ha più di 180mila dipendenti nel mondo. Tutto questo con un solo prodotto: gli occhiali”. Inoltre “abbiamo 18mila negozi, quasi mezzo milione di punti vendita serviti: siamo il più grande sistema distributivo del mondo dell’ottica, e forse non solo. Allora è chiaro che questa è un’organizzazione totalmente diversa, è un’azienda nuova che si basa su tre forze fondamentali che sono le tre prime aziende del mercato: Luxottica, Essilor, GrandVision”.
EssilorLuxottica è oggi una delle prime società quotate del CAC40 e nell’indice europeo EuroStoxx 50: “L’insegnamento che portiamo, troppe volte sottovalutato nel nostro Paese, è che sono le azioni, e non le relazioni, a trasformare e migliorare il mondo”. In quest’ottica non va dimenticato l’apporto “di un’azionista forte e di lungo periodo come la famiglia Del Vecchio, in grado di dare continuità e stabilità alla sua crescita futura”. Per l’AD Francesco Milleri si può quindi parlare di “un’azienda bellissima dalle infinite possibilità: oggi lo possiamo dire con orgoglio, assieme a Paul du Saillant, che mi affianca come vice AD, e con la squadra di management che abbiamo messo assieme in tutto il mondo”.
Traguardi che permettono oggi di guardare al domani con maggior ottimismo: “Vogliamo aiutare il mondo a vedere meglio, il mercato a crescere, le nostre piattaforme digitali, produttive e logistiche sono aperte a tutti. La prima base di crescita è rappresentata dall’aumento dell’uso degli occhiali, perché è in aumento il bisogno di correzione, e di correzioni sempre più personalizzate. Faremo anche delle acquisizioni mirate, perché siamo sempre alla ricerca di nuove idee da sviluppare, magari anche in mercati e settori limitrofi”. Importanti investimenti riguarderanno anche le tecnologie di realtà aumentata, come spiega Francesco Milleri: “Pensiamo che l’occhiale farà quello che ha fatto finora il telefono cellulare nella telefonia. L’occhiale è il posto dove, attraverso le tecnologie di proiezione sulle lenti, si ascolterà, parlerà e vedrà e si interagirà con il mondo”. I primi risultati concreti, secondo quanto stima il Gruppo, arriveranno “fra 3-5 anni ma poi le accelerazioni saranno veramente imprevedibili”. La direzione è segnata ma impossibile non guardare a quanto sta accadendo nel mondo: “Noi siamo ovviamente per la pace, ma prima ancora stiamo facendo il possibile per prenderci cura delle nostre persone. Abbiamo messo in piedi numerose iniziative, anche coinvolgendo i nostri dipendenti, in particolare per sostenere i 1.700 colleghi in Ucraina, perché avessero il necessario supporto, anche economico”.

Per maggiori informazioni:
https://www.corriere.it/economia/moda-business/22_marzo_14/essilux-gruppo-21-miliardi-occhiali-saranno-nuovi-cellulari-5e2846ba-a373-11ec-9af1-c1077f9ccdda.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*